Blog
  • Home / e-learning / Formazione aziendale: gestire…
formazione aziendale

Formazione aziendale: gestire una Corporate Academy da zero

Molto spesso quando si parla di formazione aziendale, si pensa ai corsi che vengono erogati da docenti esterni, che vengono in azienda a tenere sessioni più o meno lunghe di formazione su argomenti specifici o trasversali. Ma questa non è una Corporate Academy, né significa governare un processo che di per sé richiede molti altri aspetti. Da cosa allora partire per creare più consapevolezza sulla formazione aziendale e dotarsi di strumenti efficaci ed efficienti per monitorare i percorsi di apprendimento del personale? Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Formazione aziendale: chi ben comincia…

La formazione in azienda è fondamentale per mantenere aggiornate le competenze del personale (ne abbiamo parlato qui) e per creare in azienda una cultura della formazione continua che migliora l’awareness dell’azienda e la soddisfazione dei collaboratori. 

Ma da dove partire? 

Innanzitutto è necessario avere un’ownership del progetto formativo in azienda: il responsabile della formazione, il manager HR, il responsabile della qualità o dei processi interni. Questa figura incarna da un lato gli obiettivi del management di miglioramento dell’efficienza e della competitività dell’azienda, dall’altro è in grado di costruire percorsi di formazione per i collaboratori che siano apprezzati e motivanti.

In secondo luogo è bene identificare lo stato delle competenze, perché è importante sapere dove si vuole arrivare ma anche da dove si parte. Quindi spazio alla raccolta delle informazioni per “censire” il proprio personale. Questo significa registrare non solo le competenze attuali acquisite, ma anche il loro livello, il grado di conoscenza. Oggi le piattaforme di formazione aziendale sono in grado non solo di censire, ma anche di monitorare le competenze del personale e fornire benchmark e andamenti a livello di dipartimento e gruppo di lavoro. Questo passaggio è fondamentale e necessario.

Solo dopo aver mappato le competenze è possibile identificare percorsi formativi per gruppi o individuali.

Formazione in presenza oppure on-demand?

corporate academy
Formazione aziendale in house

Non esiste una modalità in assoluto migliore dell’altra. Oggi erogare formazione significa dare la possibilità al personale di seguire lezioni in diretta streaming, in presenza, in asincrono (ne abbiamo parlato qui), dipende dall’argomento, dal tempo a disposizione e da come è stato pensato e costruito il corso.

Pensiamo ad esempio alla possibilità di consultare una libreria di video aziendali su tematiche gestionali, operative oppure totalmente tecniche, che possono servire sia per l’onboarding di nuovi collaboratori, che per mantenere alto il know how aziendale. Oppure avere a disposizione guide e/o manuali che ogni collaboratore può trovare agilmente.

Ecco quindi che quando parliamo di formazione aziendale si può intendere anche la capacità di creare un ambiente di riferimento per i collaboratori (una Corporate Academy) in cui fare autoformazione, cercare fonti riconosciute e ufficiali per la propria formazione, monitorare i propri traguardi con il rilascio di attestati e crediti.

Corsi in outsourcing o in-house?

Quando parliamo con le aziende nostre clienti, spesso ci troviamo di fronte ad un modello ibrido di costruzione della formazione: alcuni corsi sono costruiti internamente, si parla di contenuti molto tecnici o che riguardano know how aziendale; altri contenuti sono presi dall’esterno sotto forma di licenze d’uso. Quest’ultimo è il caso di corsi di office automation, corsi di lingua, di social marketing etc..

In questo modo all’interno della Corporate Academy possono confluire sia percorsi formativi pensati e strutturati dal personale senior aziendale, che corsi pronti all’uso e strutturati grazie a professionisti. Sulla piattaforma Learning Objects oltre a corsi costruiti dall’azienda è possibile trovare anche corsi già pronti all’uso e creati per essere fruiti dal proprio personale (corsi di office automation, di lingua straniera, di sicurezza, di marketing, etc..).

Con una piattaforma di elearning aziendale si possono quindi strutturare percorsi formativi in varie forme, dall’asincrono, al corso in live streaming, al corso in presenza e blended (ne abbiamo parlato qui).

Quanto costa una corporate academy?

Ci sono 3 approcci alla formazione aziendale:

  • Compro formazione dall’esterno
  • Svolgo formazione grazie al mio personale
  • Modello ibrido 

Se compro la formazione all’esterno, devo sostenere i costi del formatore che viene in azienda e ogni volta che devo formare persone devo rivolgermi al mio fornitore. Non è possibile ripetere la formazione in autonomia. Quindi: poco effort interno, molti costi esterni.

Se utilizzo il mio personale per fare formazione, avrò un alto livello di qualità, ma costi di gestione elevati, legati al docente interno e alle risorse che di volta in volta verranno formate. Quindi: molto effort interno, poco o nulla costi esterni.

Se utilizzo un modello ibrido di formazione potrò sfruttare formazione già fatta e registrata per erogare ulteriore formazione, potrò monitorare percorsi formativi in modo automatico ed immediato, potrò dedicare il tempo necessario a gestire competenze e know how rispetto a trascorrere del tempo a fare formazione. Il presupposto di questo approccio è dotarsi di una piattaforma di formazione che permette una gestione efficiente del personale e dell’erogazione dei contenuti formativi, sia propri che altrui.

Qltech è in grado di supportare le aziende nella creazione di una corporate academy partendo da zero, per chi ha già materiale formativo, per chi ha bisogno di corsi prestrutturati, grazie al nostro catalogo di corsi disponibili on-demand, per chi ha bisogno di un supporto continuo nella gestione del servizio.

Compila il form qui sotto per condividere con noi il tuo progetto. Studieremo insieme il percorso più adatto alle tue esigenze.