Blog
  • Home / e-learning / Fonarcom: piani formativi…

Fonarcom: piani formativi per le aziende

FonARCom è il secondo Fondo interprofessionale italiano in termini di numero di aziende – oltre 170.000 – e lavoratori – più di un 1.150.000. Costituito nel 2005 da CIFA e CONFSAL e presente nelle sedi di Roma, Milano e Palermo, offre alle aziende l’opportunità di realizzare piani formativi a vantaggio dello sviluppo aziendale e delle risorse umane.

L’adesione a FonARCom è gratuita, poiché si sostanzia meramente nella scelta di destinazione al Fondo Interprofessionale del versamento dell’indennità di disoccupazione volontaria, pari allo 0,30% delle retribuzioni soggette all’obbligo contributivo, versamento, che in ogni caso le aziende corrispondono all’INPS senza riceverne alcun vantaggio tangibile. L’adesione a FonARCom è semplice, si effettua una tantum in qualunque momento dell’anno attraverso il modello UNIEMENS, inserendo il codice FARC all’interno dell’elemento “FondoInterprof”.

Ecco i principali “plus” di FONARCOM.

Ampiezza degli strumenti di finanziamento

FonARCom mette a disposizione delle aziende aderenti una gamma di strumenti estremamente ampia, consentendo alle imprese di soddisfare diversificati fabbisogni formativi.

I principali canali di finanziamento sono:

Avviso Generalista. Bando pubblico che, con diverse finestre di presentazione nell’arco dell’anno, finanzia i piani formativi rivolti ai dipendenti delle aziende aderenti sulla base di una procedura valutativa. La formazione può riguardare qualunque tipo di tematica coerente con gli obiettivi di migliorare la sicurezza e la prevenzione nei luoghi di lavoro, adeguare le competenze professionali del lavoratore, allineare le competenze aziendali al fine di accrescere la competitività anche in un contesto internazionale.

Conto di formazione aziendale. Strumento attraverso il quale l’azienda aderente al Fondo ha la possibilità di accedere in forma diretta al 90% della contribuzione accantonata. 

L’impiego del Conto di formazione aziendale consente all’impresa di programmare le attività formative in modo indipendente dalle cadenze e dagli iter valutativi degli avvisi, con tempi e risorse certe.

Sistema di Imprese (SDI). Strumento attraverso cui un raggruppamento di aziende, tramite un soggetto mandatario, ha l’opportunità di intraprendere percorsi formativi. Lo SDI è concepito per favorire un accesso diretto sistematico alla formazione continua, indipendente dalle cadenze e dagli iter valutativi degli avvisi, anche alle aziende che, per assenza dei requisiti necessari, non potrebbero usufruire del Conto di Formazione.

Avvisi Tematici. Bandi pubblici dedicati a specifiche tipologie di aziende, operatori, o alla sperimentazione di processi formativi innovativi. Tra i più significativi esempi l’Avviso Diginnova (destinato a finanziare percorsi formativi nell’ambito dell’internazionalizzazione, della digitalizzazione d’impresa, dell’innovazione aziendale in genere); l’Avviso Forma e Ricolloca (che ha quali destinatari lavoratori disoccupati e/o a rischio disoccupazione); l’Avviso Start-Up (che finanzia specificamente interventi di formazione continua a sostegno dei lavoratori delle Start-up e delle PMI Innovative)

Avvisi Voucher. Strumenti per micro piani formativi dedicati a specifiche tipologie di aziende, operatori o alla sperimentazione di processi formativi innovativi. Si contraddistinguono per una maggiore celerità dell’iter valutativo, a fronte di un minor importo di finanziamento e di una definita platea di destinatari (ad es. gli Studi Professionali, i dipendenti neoassunti ecc.).

Ristorno sulla contribuzione accantonata

I conti di formazione, come precedentemente accennato, consentono alle imprese in possesso dei requisiti per attivarli l’accesso diretto ad una definita percentuale delle risorse accantonate con la contribuzione obbligatoria dello 0,30% delle retribuzioni dei dipendenti. Tale tipo di strumento, presente nella larghissima maggioranza dei Fondi interprofessionali, è tuttavia da FonARCom declinato in modo da massimizzare il beneficio per le aziende aderenti.

FonARCom, infatti, permette l’accesso al 90% della contribuzione maturata, ove altri Fondi si spingono al massimo ad una percentuale dell’80%.

Snellezza e rapidità delle procedure per i piani formativi

Grazie ad un’ampia digitalizzazione dei processi di presentazione, gestione e rendicontazione dei piani formativi, nonché al supporto di un’assistenza tecnica specializzata e puntuale, le aziende aderenti possono contare su:

– tempistiche rapide di valutazione dei piani formativi

– risposte tempestive alle problematiche tecniche

– trasparenza di tutte le fasi di gestione dei percorsi formativi

– celerità nelle erogazioni dei finanziamenti

Pluralità delle metodologie formative consentite

FonARCom consente di erogare i contenuti formativi attraverso una molteplicità di modalità di fruizione. Accanto alla tradizionale formazione in aula in presenza, infatti, è possibile ricorrere:

– alla formazione a distanza in modalità sincrona

– alla formazione a distanza in modalità asincrona

– alla formazione on the job

– alla formazione one to one

Disponibilità a consentire la presenza di “uditori” nelle classi

I corsi di formazione finanziati con il supporto dei Fondi Interprofessionali sono di norma aperti ai dipendenti delle aziende aderenti. FonARCom, tuttavia, consente di ampliare la platea di destinatari includendo, nella platea di destinatari, anche soggetti terzi – definiti “uditori” – che pur non possedendo i requisiti richiesti dallo strumento di finanziamento possono beneficiare delle attività formative e conseguire, al termine dei percorsi, la certificazione delle competenze traguardate.

Learning Objects permette la rendicontazione e gestione dei corsi secondo i requisiti previsti da Fonarcom e rappresenta uno strumento di efficienza, sicurezza, trasparenza rispetto alla formazione erogata. Compila il modulo sottostante per richiedere ulteriori dettagli.




[cf7sr-recaptcha]